Home Diocesi Giovedì 2 Dicembre 2021
Versione Accessibile - solo Testo Mappa del sito Contatti
Centro Missionario Diocesano
Via Ferrari Bonini, 3 - 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522/436840 Fax. 0522/433991 E-Mail missioni(@)cmdre.it
» Centro Missionario Diocesano »  Posta dalle Missioni »  Andrea e Martina da Ambositra
Andrea e Martina da Ambositra






Ambositra 24\07\2011
Carissimi come state?Come procede l'estate? Come vanno le vacanze? Soprattutto i campeggi? Vi immaginiamo divisi fra mare e monti ma tutti a godersi il meritato riposo e a scappare un po' dall'afa della nostra pianura. Qui c'è ancora freddo ma un po' meno delle settimane passate qualcuno dice che per quest'anno l'inverno si avvia già alla conclusione staremo a vedere' Nella 'nostra' piccola Ambositra la vita procede con il suo solito ritmo che comincia a diventarci abituale: ormai la sveglia alle sei è la normalità e come pure andare a letto alle nove non ci fa più strano anzi. La settimana scorsa abbiamo avuto la visita pastorale del Vescovo Adriano che si è dimostrata una bellissima occasione per sentirci veramente in comunione con la chiesa di Reggio Emilia-Guastalla. Abbiamo accompagnato il Vescovo e la sua equipe alla scoperta delle bellezze di Ambostra, non però le bellezze che cercano i turisti normali ma le bellezze che noi stiamo scoprendo (soprattutto con l'aiuto di Don Giobo) e con alcune delle quali abbiamo anche la fortuna di poter collaborare. Proviamo un po' a riassumervi tutto quello che è stato il programma del vescovo anche se in poche righe non è facile, soprattutto non è facile raccontare l'universo di emozioni e persone che sta dietro ogni singola realtà. Il primo giorno sabato 16 lo abbiamo diviso fra la visita alla casa della Carità di Ambositra, nella quale abbiamo celebrato la solennità del Carmine, l' Akaniny'Marary, nostro luogo di lavoro, di cui abbiamo visitato le strutture e di  cui abbiamo incontrato alcuni ospiti e alcuni operatori dei vari servizi (Accoglienza,Protesi, Fisioterapia,laboratorio calzature'). Il pomeriggio invece è stata l'occasione per fargli visitare la Caritas Diocesana di Ambositra e soprattutto i suoi poveri venuti in gran numero per incontrare e salutare il vescovo anche qui, pur nella sua semplicità, abbiamo vissuto un momento di scambio e fraternità molto intenso che speriamo possa rafforzare il legame fra questa Caritas e la Caritas di Reggio Emilia a cui per ovvie ragione noi siamo molto legati. La domenica si è divisa fra la visita e messa in carcere la mattina e la visita nel pomeriggio alla Casa dei fratelli della carità e alla Associazione Fanomezantsoa. Per quanto riguarda la mattina direi che vale quanto abbiamo scritto nella nostra ultima lettera sulla intensità della messa in carcere e crediamo che tutti gli accompagnatori del Vescovo ne siano rimasti colpiti. Per quello che riguarda il pomeriggio siamo rimasti molto colpiti anche noi dall'incontro con Fanomezantsoa realtà che fino ad ora non avevamo ancora conosciuto, si tratta di una sorta di casa famiglia, fondata da una ragazza di Mestre, di 23 anni, e ora portata avanti da una famiglia malgascia, che accoglie soprattutto i figli delle carcerate di Ambostra; in questo momento ospita un trentina di bambini dai 2 ai 15 anni circa. Alla fine della vista, anche se stanchi, non potevamo non essere contenti perchè davvero avevamo toccato incontrato e fatto incontrare delle realtà di Chiesa vive e dedicate all' amore per il prossimo. La sera abbiamo salutato il Vescovo dicendogli che proprio non poteva lamentarsi perché gli avevamo mostrato le bellezze più grandi della nostra città: ammalati, poveri, carcerati, piccoli. Per il resto tutto bene: il lavoro procede anche se siamo un po' indietro rispetto ai tempi previsti dal progetto e credo ci toccherà lavorare molto per rimetterci in pari; la nostra piccola comunità continua a camminare in amicizia, fra l'altro per una settimana si allargherà perché da domani sarà con noi la Lucy e sinceramente non vediamo l'ora che arrivi per passare un po' di tempo insieme; In carcere venerdì scorso è nata una  bella  bimba figlia di una carcerata; Abbiamo cominciato il sabato pomeriggio ad andare a far giocare i bambini ospiti dell'Akaniny'Marary e anche se c'è qualche difficoltà di comunicazione i bimbi sono molto affettuosi. Concludiamo con un paio di consigli per le letture sotto l'ombrellone (che sono poi le nostre letture sotto il 'pannetto') le lettere di berlicche di C.S. Lewis e Avendo tutti nel cuore la raccolta delle lettere di Don Mario Prandi. Vi pensiamo molto e vi ricordiamo sempre nella preghiera.
Aspettiamo vostre notizie prestoCon affetto Andrea e Marty
Centro Missionario Lettere